Scroll to top
© 2018 Doc Servizi I Professionisti Dello Spettacolo
Share

Come funziona il bonus 2018 per l’acquisto degli strumenti musicali

È stato prorogato per tutto il 2018 il bonus strumenti musicali per l’acquisto di strumenti musicali nuovi. I beneficiari saranno gli studenti iscritti ai licei musicali, ai corsi preaccademici, ai corsi del precedente ordinamento e ai corsi di diploma di I e di II livello dei conservatori di musica, degli istituti superiori di studi musicali e delle istituzioni di formazione musicale e coreutica.

Con il provvedimento del 19 marzo 2018, l’Agenzia delle Entrate ha prolungato per tutto l’anno questa possibilità. Gli studenti dovranno essere in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi per l’iscrizione dell’anno 2017-2018 o 2018-2019. Il contributo consisterà in uno sconto pari al 65% del prezzo finale, per un importo massimo di 2.500 euro. L’importo sarà ridotto del contributo eventualmente fruito per l’acquisto di uno strumento musicale nel 2016 e nel 2017.

Per i rivenditori

Lo sconto per bonus strumenti musicali diventerà un credito d’imposta che il rivenditore o il produttore potrà utilizzare in compensazione. Il rivenditore, prima di concludere la vendita, dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrate (dal prossimo 26 marzo con i servizi telematici Entratel o Fisconline): il proprio codice fiscale, quello dello studente e dell’istituto che ha rilasciato il certificato di iscrizione, lo strumento musicale venduto, il prezzo di vendita comprensivo del contributo e dell’Iva.

A quel punto sarà rilasciata una ricevuta per provare la fruibilità del credito di imposta.